Home

ESNsurvey 2019 sulla cittadinanza attiva

ESNsurvey è un progetto di ricerca a livello europeo che copre diversi argomenti riguardanti la mobilità e l'istruzione. Ogni anno dall'istituzione del progetto nel 2005, il team ESNsurvey sviluppa un questionario online e lo diffonde tra gli studenti delle istituzioni europee di istruzione superiore (IIS) per raccogliere informazioni sulle esperienze degli studenti durante il loro periodo di scambio all'estero. Nel 2019, l'attenzione è stata rivolta alla cittadinanza attiva e allo scambio di studenti alla luce delle elezioni europee.

I principali risultati del sondaggio sono:

1. Ogni quattro intervistati su dieci non sanno cosa significhi partecipazione civile;

2. La partecipazione online è più diffusa tra i giovani;
3. Gli studenti non si sentono sufficientemente informati sul lavoro delle organizzazioni della società civile a livello europeo;
4. Gli studenti con esperienze di scambio sono molto più coinvolti nelle organizzazioni della società civile rispetto alla media dei giovani europei;
5. Il 30% degli intervistati si sente molto o abbastanza informato sul lavoro del Parlamento europeo;
6. Gli studenti in scambio votano meno;
7. Gli Erasmus+ Alumni hanno un interesse più elevato e hanno maggiori probabilità di votare alle elezioni europee rispetto alla media europea;
8. Gli studenti dell'UE con un'esperienza di scambio chiedono maggiori diritti in quanto cittadini dell'UE e una maggiore educazione civica europea nelle scuole.

 

Concorso per le scuole sulla cittadinanza globale

La DG per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR e il Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica, CRIF, promuovono la II edizione del Concorso nazionale Filosofia per l’umanità - Philosophy for Humans, P4H “Ragioniamo insieme su unità e diversità umana” per l’anno scolastico 2019-2020, concernente l’uso della pratica filosofica di comunità per l’indagine e la riflessione su cittadinanza globale e convivenza civile, pacifica e democratica. Sono invitati a partecipare gli alunni della primaria, gli studenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado degli istituti scolastici italiani, statali e paritari, delle scuole italiane all’estero, delle sezioni italiane presso le scuole straniere e internazionali, comprese le Scuole Europee, dei Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA).

Scopo del Concorso è costruire brevi testi in forma dialogica che, in maniera composita e integrata, andranno a costituire un Manifesto dei Giovani sulla Diversità e sull’Unità Umana. Si tratta di scrittura creativa a tema per la strutturazione di un curricolo verticale scritto da bambini e ragazzi per essere utilizzato da loro coetanei come materiale-stimolo, per esempio nell’ambito di riflessioni compartecipate, articolato per fasce d'età, ordine e grado scolastico, o lifelong learning, finalizzato allo svolgimento di iniziative di educazione alla cittadinanza globale allo sviluppo sostenibile (Obiettivi 4, 10, 11, 16 dell’Agenda 2030). L’idea è incoraggiare la riflessione compartecipata sui valori di base della società globale, che pongono al centro dell’attenzione modalità d’interazione civile e culturale inclusive fatte di libertà, rispetto, tolleranza e, al tempo stesso, di sicurezza e giustizia.
La partecipazione al Concorso è gratuita, collettiva, non individuale.

L’iscrizione al Concorso va fatta entro il 31 dicembre 2019.I testi dialogici e la Griglia di Documentazione in formato pdf dovranno essere inviati entro il 15 aprile 2020.

 

European Youth Event: proponi la tua attività!

Ogni due anni,   lo European Youth Event (EYE) riunisce migliaia di giovani provenienti da tutta l'Unione europea e oltre per dare forma e condividere le proprie idee sul futuro dell'Europa. La quarta edizione si svolgerà presso il Parlamento europeo a Strasburgo (Francia) il 29-30 maggio 2020.

Durante le due giornate, i partecipanti avranno l'opportunità di prendere parte a una varietà di attività e sperimentare spettacoli artistici, co-creati con partner, organizzazioni giovanili e partecipanti stessi. A seguito dell'evento, le preoccupazioni, le speranze e le idee dei giovani saranno presentate in una relazione distribuita a tutti i membri del Parlamento europeo (deputati del Parlamento europeo).

I giovani sono invitati a proporre un'attività interattiva/di laboratorio o artistica!

Per partecipare, è necessario avere tra 16 e 30 anni entro la data dell'evento, ad eccezione del responsabile del gruppo (che può avere più di 30 anni, ma almeno 18) e provenire dall'Unione europea o un paese candidato. L'attività può essere organizzata in inglese, francese o tedesco.

Le migliori proposte selezionate potranno ricevere un contributo finanziario dal Parlamento europeo per coprire alcune spese.

La scadenza per l’invio della proposta è il 17 novembre 2019.

 

Piattaforma della community StreetSmart Play

StreetSmart Play è una nuova piattaforma digitale progettata per raccogliere e condividere attività di esperti di tutto il mondo legate all’animazione socioeducativa.

Ha lo scopo di supportare gli animatori giovanili, gli educatori di strada e gli insegnanti con una vasta gamma di idee e metodi di gioco di educazione non formale.

La piattaforma è aperta a tutti (animatori di strada, operatori giovanili, insegnanti, ...) ed è disponibile in inglese, francese e spagnolo. Contiene oltre 200 giochi educativi di facile utilizzo e mette a disposizione una vasta gamma di materiali didattici.